Ibiza / L'isola di Ibiza

Cultura

Scavando nella storia di Ibiza è senza dubbio il complemento ideale per ottenere il meglio di visitare l'isola. 

Megalitico, romano, vandali, bizantini e civiltà musulmane, la conquista cristiana medioevale del 1235 e gli eventi fino al nostro tempo hanno lasciato il loro segno. Visite a musei, monumenti e resti archeologici servono per capire meglio e godere del mosaico di culture che hanno attraversato queste terre. Ma oltre a  uesto servono a prendere confidenza con la realtà sociale e culturale dell'isola. Da non perdere i capitoli sorprendenti in una storia in cui si è anche un partecipante. 

La città murata di Ibiza, tradizionalmente chiamata Dalt Vila, fu fortificato da Filippo II per proteggerlo dagli attacchi da parte dell'Impero Ottomano e dei pirati. La cinta muraria di Dalt Vila ha cinque porte d'ingresso. Il principale, che si trova di fronte al quartiere della Marina, si raggiunge salendo una strada in pendenza che passa da un ponte levatoio, chiamato Portal de ses Taules, che è fiancheggiato da due statue romane. Una volta all'interno delle mura della città, si entra nella piazza d'armi, che porta a Plaça de Vila, il cuore del quartiere e punto di partenza per raggiungere i bastioni. I bastioni offrono una splendida vista panoramica sulla baia, Ses Salines e anche l'isola di Formentera. Si consiglia di salire alla piazza del Duomo, che offre una vista della cupola del XVI secolo, la chiesa di Santo Domingo. 

E 'anche la sede del Museo Archeologico di Ibiza, che contiene una serie di manufatti dal momento in cui Cartagine governato il Mediterraneo. Accanto al Museo Archeologico è Puig des Molins, con più di 3.000 tombe, è il più grande e meglio conservata necropoli fenicio-punica e la più bella collezione di punica rimane nel mondo. 

Tutto questo è stato dichiarato nel 1999 Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. 

Ibiza conserva un santuario in una grotta costruita per adorare Tanit, la dea fenicia dell'amore e della fertilità: Sa Cova des Culleram, situato nella zona di Sant Vicent de Sa Cala nel comune di Sant Joan de Labritja nel nord-est di Ibiza. 

La grotta Can Marca risale a oltre 100.000 anni e roditori ossa e fossili di specie estinte, i cui scheletri sono conservati al Museo di Storia Naturale di oggi, sono stati trovati lì. La strada di accesso offre una spettacolare vista panoramica di Port de Sant Miquel, Pas de S'Illa, l'isola murata e Torre des Molar. In seguito verso il basso un percorso scavato nella roccia porta alla bocca della caverna 14 metri sul livello del mare dove inizia la visita. 

Ci sono così tanto da scoprire...

  • /themes/default/thumbs/47de541ba584d38efcffce9b5922758c.jpg
  • /themes/default/thumbs/8dca8d76c17b20c51464c3f9d278e12c.jpg
  • /themes/default/thumbs/d688dd888c51a2de34727f20ab35b19c.jpg
  • /themes/default/thumbs/a04851caabf714df2a1fc2827460e4fb.jpg
undefined
undefined